Romania
Image default
Città

Timisoara

Timisoara (Timișoara) è una città situata nella Romania occidentale, meta turistica e famosa per l’architettura che segue lo stile secessionista. E’ molto apprezzata e visitata per i suoi edifici in stile barocco, per la sua storia e per i molteplici avvenimenti che l’hanno vista come protagonista. Timișoara è una città che, chi ama la Romania e la vuole visitare, non può evitare di andare a vedere.
Timisoara, Romania

Cosa vedere a Timisoara

In primo luogo tutti coloro che desiderano visitare Timișoara devono tenere in considerazione le rigide temperature invernali, che se sicuramente aggiungono fascino durante il periodo natalizio – anche per via della presenza della neve – possono, in certe circostanze, rappresentare un ostacolo soprattutto per i viaggiatori europei che sono abituati ad un clima maggiormente mite rispetto a quello più rigido della Romania, dove le temperature, sovente, scendono sotto lo zero.

Il centro storico della città è sicuramente uno dei luoghi più importanti da visitare a Timișoara, perché rispecchia pienamente l’anima di questa città, che bisogna conoscere e apprezzare se la si vuole visitare fino in fondo. Una volta raggiunto il centro storico, tra le prime cose da vedere c’è Piazza Vittoria, che in lingua si chiama Piața Victoriei e che ospita la cattedrale ortodossa più famosa della località. Non soltanto: in questa importantissima piazza possiamo anche trovare il Teatro dell’Opera, una grande struttura (tra le più importanti) in cui lavorano oltre 800 persone.

Sempre senza allontanarci dal centro storico, non possiamo non visitare le altre piazze che tra le altre cose sono tra le attrazioni turistiche più ambite in assoluto. Forse una tra le piazze maggiormente importanti c’è Piazza dell’Unione/Piazza dell’Unità, chiamata Piața Unirii, che nella sua cornice ha un fantastico parco che se siamo amanti della natura non possiamo esimerci dal visitare. Non è finita qui: gli amanti dello stile barocco resteranno completamente catturati da tutti gli edifici circostanti, dagli alberghi che sorgono in piazza ma anche dalle semplici abitazioni, passando per i piccoli eleganti ristorantini e gli street food. Sempre nella Piazza dell’Unione possiamo trovare gli edifici in cui forse si identifica di più questa cittadina, ossia il Museo del Banato, che è famoso per avere dei reperti archeologici di notevole prestigio.

Piata Libertatii è un’altra piazza molto suggestiva, che non ha monumenti né attrazioni turistiche particolari ma che più che altro è considerata un punto di collegamento con tutte le altre attrazioni e località più importanti della cittadina. Il Muzeul Satului Banatean, che appunto possiamo raggiungere attraverso Piazza Liberartii, è una tappa assolutamente obbligata in quanto si tratta di un museo etnografico che, proprio dal principio, nasce all’aria aperta e ha dunque una particolarità davvero speciale. Proprio per via della sua localizzazione, infatti, è pieno di alberi e verde.

Non è finita qui: ci sono ancora delle piazze, ed in questo caso un’altra tra le più consigliate è Piata Traian, che alcuni turisti consigliano di visitare di sera per via dell’atmosfera forse dovuta alla scarsa illuminazione, che rende tutta l’area ma anche i parchi vicini davvero circondati da una speciale aria che ci aiuta a capire com’è veramente questa città.

Come arrivare a Timisoara

Uno dei modi più semplici per raggiungere Timisoara è sicuramente via aria, ossia attraverso l’aereo. E’ la compagnia aerea “Wizzair” a collegare in maniera diretta diverse città italiane, tra cui Roma, all’aeroporto di Ciampino, Milano-Bergamo, Venezia all’aeroporto di Treviso, Bari ed infine Bologna. Altrimenti è possibile, sebbene ovviamente le cose saranno più lunghe e complicate (ma forse più piacevoli per chi ama i lunghi viaggi!), prendere un volo diretto per Bucarest dato che davvero una moltitudine di aeroporti collegano direttamente le città italiane con la capitale rumena e poi prendere il bus destinazione Timisoara.

Dal punto di vista del costo, se prendiamo un volo diretto attraverso la “Wizzair” sicuramente non spenderemo una cifra esorbitante, ma è bene ricordare che il tragitto dall’aeroporto all’albergo sarà ancora più economico, dato che i taxi costano molto poco in Romania. Un tragitto tipico dall’aeroporto all’hotel non costa in genere più di 4 euro, che corrispondono più o meno a 15 lei.

Non dimentichiamo neppure che possiamo fare il tragitto in autobus attraverso gli ormai tanti siti online su cui possiamo acquistare un biglietto ad un costo davvero irrisorio. Ricordiamoci anche che però esistono i taxi privati, che rispetto ai “nostri” sono ugualmente più economici e che ci possono portare direttamente da Bucarest nella città di destinazione, anche se probabilmente si tratta di un viaggio più faticoso e di un maggiore spreco di energie dato che potremmo bilanciare meglio la cosa attraverso un più veloce viaggio aereo.

Da ricordare anche che è possibile fare interamente il tragitto in macchina, dall’Italia alla Romania, ma sono presenti delle tasse sulle autostrade che renderebbero molto più conveniente il viaggio in aereo oppure in autobus. Valutiamo i pro e i contro e scegliamo in base alle nostre esigenze.

Leggi anche:

Brasov

rmn2018it

Sinaia

rmn2018it

Alba Iulia

rmn2018it

Oradea

rmn2018it

Baia Mare

rmn2018it

Bran

rmn2018it