Romania
Image default
Città

Iasi

Iasi è un’importante città della Romania considerata di tipo universitario: è la seconda città più popolosa della nazione dopo Bucarest. Purtroppo Iasi è diventata maggiormente conosciuta per il pogrom, avvenuto contro la popolazione ebraica nel 1941. Ad ogni modo al giorno d’oggi è per fortuna conosciuta ed apprezzata per motivi migliori, soprattutto per le sue diverse università e per la presenza di manifestazioni scientifiche e culturali. Sicuramente Iasi è una buona scelta per coloro che vogliono conoscere fino in fondo le tradizioni e la cultura della Romania.

Cosa vedere a Iasi

Iasi, RomaniaIndubbiamente, come dicevamo prima, è la città delle università, dell’informazione e della cultura: imperdibile prima tappa, di conseguenza, per chi visita questa città, è il Palazzo della Cultura. Visitato durante la bella stagione è ancora più apprezzabile, per via dei punti luminosi e dei giochi d’acqua come il laghetto che possiamo trovare all’esterno. Una costruzione davvero magica e suggestiva al cui interno possiamo trovare anche quattro musei, che trattano gli argomenti più svariati, come la scienza ma anche la storia moldava e l’etnografia. Si può entrare acquistando un biglietto che ci consentirà di visitare tutti i musei presenti all’interno: una buona scelta per i turisti che così potranno godere fino in fondo del Palazzo della Cultura senza dover spendere molto.

I monumenti e gli edifici sono probabilmente al primo posto per quanto riguarda le mete turistiche. Seconda attrazione, infatti, è il Monastero Golia, arredato in stile barocco e rinascimentale. Elegante e potremmo dire anche di lusso, è un modo alternativo per conoscere la cultura ed il passato di Iasi. Inoltre si può visitare, con l’apposito biglietto, una torre situata all’esterno del monastero dove possiamo anche trovare un piccolo giardino. Sulla stessa scia del succitato monastero, è possiamo visitare la Chiesa dei Tre Gerarchi la quale offre, da vedere, una moltitudine di mosaici installati in un punto dove strategicamente la chiesa ortodossa è inondata dalla luce del sole esterna: un passaggio della vacanza sicuramente molto suggestivo, con una sorta di giochi di colori davvero “allegro”.

Allontanandoci un po’ dai monumenti e dagli spazi chiusi, un consiglio importante è quello di visitare – per tutti gli amanti della natura – il Giardino Botanico di Iasi. Anche in questo caso vale il consiglio di andarci durante la primavera, perché il sole è davvero un punto di forza di Iasi, dato che offre (come nel caso della Chiesa dei Tre Gerarchi) un’atmosfera molto più positiva, soprattutto per chi visita per la prima volta questa città universitaria. Il Giardino Botanico, ad ogni modo, è perfetto per gli appassionati di rose e crisantemi in quanto sono i fiori più coltivati; esistono però suggestive aiuole composte da fiori e piante provenienti da tutto il mondo. Attirano molto l’attenzione dei turisti, che non perdono occasione di fotografarli, i cavoli arcobaleno, di ogni colore, situati lungo le piccole stradine. Generalmente il giardino non è affollato e lo si può godere in serenità, meglio se in primavera o in estate: l’ingresso, del costo di 5 lei, è davvero molto economico ed accessibile per chi vuole fare una vacanza low cost.

In conclusione, meta finale ma importantissima è il Copou Parc, in cui sono stati ambientati anche diversi dipinti. Un posto incantevole da visitare durante tutte le stagioni all’interno del quale si svolge una volta all’anno la Fiera della Ceramica, dove si possono osservare le caratteristiche tazzine, teiere e statuette.

Come arrivare a Iasi

Uno dei modi più semplici per raggiungere Iasi è quello di prendere uno dei tanti voli diretti: infatti Iasi è dotata di un aeroporto, che sembra essere strategicamente sorto per i turisti, data la massiccia presenza di alberghi nei dintorni dell’aeroporto. E’ possibile raggiungere l’aeroporto di Iasi da una delle tante città italiane da cui si può prendere un volo diretto: sono Bergamo, Torino, Roma Fiumicino e Bologna.

E’ possibile prendere un’auto a noleggio dall’aeroporto, oppure un taxi: il primo servizio è disponibile per i turisti ed è ovviamente utile solo per coloro che hanno scelto un albergo lontano dall’aeroporto, data appunto la presenza di hotel e residence di vario tipo presenti nella zona circostante.

E’ altrettanto possibile raggiungere Iasi attraverso un viaggio in pullman o bus: se ne trovano diversi, che partono dalle principali città italiane (soprattutto Milano), a costi anche piuttosto accessibili, dato che generalmente il prezzo si aggira intorno agli 80 euro. Doveroso precisare però che il viaggio in pullman può durare anche più di un giorno, ma a differenza del viaggio in macchina avremo tutti i comfort del caso e perciò potremo scegliere liberamente tra il viaggio via terra e quello via aria

Insomma, sicuramente Iasi è una città attrezzata per il turismo e per tale ragione potremo scegliere liberamente il modo di viaggiare che preferiamo, proprio perché all’arrivo saremo accolti nel modo migliore (come nel caso degli alberghi attorno all’aeroporto).

Leggi anche:

Costanza

rmn2018it

Brasov

rmn2018it

Rasnov

rmn2018it

Oradea

rmn2018it

Sinaia

rmn2018it

Sighisoara

rmn2018it